Pubblicato in: Salute

Influenza suina: i rischi nascosti del vaccino

di Aldo 10 settembre 2009

 

Influenza suina

Evviva! Abbiamo il secondo caso d’influenza!

Eddài, diamoci sotto con la viagra cost insurance vaccinazione megalattica!

Io sono uno di quei bastiani contrari che venne denunciato perché si rifiutò – insieme a molti – di vaccinare il figlio contro il Vaiolo, quindi non venite a dirmi che non lo vado ripetendo da tempo: il vaccino, QUALSIASI vaccino, agisce provocando in piccolo, la sindrome e il decorso della malattia che si combatte. Quindi porta altrettanti rischi di quanti ne porti il male che si vuole curare, che se si tratta di Peste Bubbonica, sono rischi da correre, se si tratta di un’influenza, l’allarmismo è IN-GIU-STI-FI-CA-TO !!

Mentre stiamo preparandoci allegramente alla prossima vaccinazione, così come allegramente i topolini seguivano il pifferaio di Hamelin, vediamo un po’ di leggere una nota confidenziale GOVERNATIVA a proposito della vaccinazione suina. L’articolo è dello scorso Luglio sul Dailymail, lo trovate qui:

www.dailymail.co.uk/news/article-1206807

spiega come questa informativa redatta dall’Agenzia della Salute Nazionale Inglese e tenuta quasi segreta, dice di come il vaccino sviluppi la Sindrome Guillain-Barre (GBS),

e dice anche che:

  • Sempre più persone morte a wal mart pharmacy viagra price causa della vaccinazione da influenza suina.
  • sono stati rilevati 500 casi di GBS.
  • Il vaccino può aumentare il rischio di contrarre GBS per otto volte.
  • Il vaccino è stato ritirato dopo appena dieci settimane, quando il legame con la GBS è diventato chiaro
  • Il governo degli Stati Uniti è stato costretto a pagare milioni di dollari per le persone colpite.

www.giornalismi.info/aldovincent

Sullo stesso argomento potresti leggere:

3 risposte a “Influenza suina: i rischi nascosti del vaccino”

  1. Novella scrive:

    concordo pienamente, ma i dati che riportate dal sito del dailymail fanno esplicitamente riferimento ad
    un vaccino del 1976 e non a quello che viene proposto ora per l’influenza A.

    Non è giusto generare allarmismi contro l’influenza, ma non è nemmeno giusto riportare dati su altre situazioni e attribuirli a questa. Si tratta di vaccini DIVERSI. La traduzione che riportate, per correttezza dovrebbe essere preceduta dalle parole “Si riferisce all’uso, negli Stati uniti, di un vaccino per un’influenza suina simile, nel 1976: “

  2. Antonio Alessi scrive:

    è solo una paginetta, ma è molto esplicativa e può aiutare il pubblico.
    non vende e non chiede niente.
    Vi invito a far apparire questo banner di quando in quando (se volete, potete anche inserirlo tra i commenti in rubrica):

  3. Adriana scrive:

    I vaccini cotrno l’influenza stagionale sono terminati e pertanto non sono in grado di verificare.Come noto la variete0 cosiddetta ‘adiuvata’ conteneva squalene – aspetto lattescente – ma nessuno, stando almeno al foglietto illustrativo,il thimerosal.Per verificare cosa c’e8 dentro i vaccini cotrno la suina bisognerebbe disporre di un laboratorio di biologia molecolare altamente sofisticato. Su quale potremmo fare affidamento? Su nessuno in quanto bisognerebbe rivolgersi o ad un istituto di ricerca oppure – udite, udite – a quello di una casa farmacuetica.

Lascia un Commento