Mollami, Mr Grey!

di Sabrina 3 dicembre 2012

Il grigio è di moda, in tutte le sue sfumature, che sono 50, per l’esattezza. Nel caso qualcuno non se ne fosse ancora reso conto, cosa alquanto improbabile considerato il menaggio che va avanti da mesi.

50 sfumature di grigio – la trilogia

Fortunatamente la James non era al corrente che una delle zone più erogene dell’organo sessuale femminile possiede 8.000 terminazioni nervose collegate a 15.000 fibre nervose nell’area pelvica e che la ghiandola del sesso maschile ne possiede 4.000 (questa è la prova inconfutabile che i maschietti sono più primitivi). Se avesse avuto tutti questi numeri alla mano chissà cosa ne sarebbe uscito… altro che 50 sfumature di grigio!

Mr Grey avrebbe avuto il suo bel da fare!

Premetto che leggo qualsiasi cosa e mi piacciono anche i romanzi erotici: BDSM, M/M, ménage a trois, etero, quello che volete. Devono però essere ben scritti, come quelli usciti dalla penna di scrittori come Lora Leigh, Almudena Grandes, Damon Suede, Sylvia Day. Deve essere una storia cocente, trascinante, appassionata; i protagonisti e le vicende devono essere ben costruiti, devono entrare nel cuore e lì scavarsi un posticino per ficcarcisi dentro, non devono essere facilmente dimenticabili. Storie che devono far ululare come una sirena, che devono far sognare in una pelle che non è la nostra, che sia di uomo o di donna, poco importa.

Beh, il libro della James mi è scivolato addosso, a tratti mi ha fatto sorridere se non addirittura ridere per l’assurdità della trama e per la stupidità dei personaggi. Mr Grey più che turbamento e passione mi suscita una bella scarica di schiaffi, tanto è cretino. Lo devo proprio dire? Dopo che se lo sono messo in ogni dove, dopo che lo hanno fatto in ogni modo (manco fossero al circo), questi due si sposano e vissero felici e contenti? Magari con un bel matrimonio indiano e tanto di lungo velo simbolo di verginità? Ma per favore!

Non capisco come abbia potuto fare il giro del mondo e diventare il caso letterario dell’anno. Mistero. Suscita le fantasie erotiche di casalinghe frustrate? Allora che si vadano a leggere i libri dei romanzieri che ho citato prima e poi ne riparliamo.

Se proprio si deve ridere, allora largo alle parodie che sono state pubblicate a raffica e che hanno fatto urlare di indignazione tutte le infatuate di Mr Grey. Fidatevi. Cinquanta sbavature di Gigio e Cinquanta sfumature di sticazzi rispettivamente delle italiane Rossella Calabrò e Carla Ferguson Barberini

                                          

… sono veramente esilaranti e nettamente più meritevoli. Ma il bello deve ancora venire: la parodia erotico culinaria del libro della James, pubblicata a novembre negli States, sbarcherà presto anche in Italia: Fifty shades of chicken.

Cibo ed erotismo, un must, se in chiave comica ancora meglio. E poi, sempre di pollo si tratta, sia che abbia le ali o sia dotato di due gambe. Il trailer, imperdibile, è un assaggio di quello che è la parodia.

Godetevelo! (Termine azzeccatissimo visto l’argomento).

“Quello che avverrà in questa stanza sarà molto intenso per te. Sto per legarti le zampe alla coda, così i tuoi succhi cresceranno dentro di te”.

Questo è un momento magico per la letteratura erotica (quella ben scritta, intendiamoci): le sue righe, tracciate su carta, possono creare immagini vivide nella nostra mente e suscitare emozioni potenti. Se lo scrittore è un mago, un illusionista, qualsiasi cosa crei arriva nel profondo, ammalia, seduce, ipnotizza, altrimenti diventa… un’autentica tortura.

Breaking dawn II parte: non ce la posso fare

di Sabrina 6 settembre 2012

I Maya si sono sbagliati. Il mondo non finirà il 21 dicembre 2012, bensì a novembre ed esattamente il giorno in cui nelle sale cinematografiche uscirà la seconda parte di “Breaking dawn” il tanto atteso – dagli altri, non certo da me – epilogo della Saga di Twilight. I lungimiranti Maya non avevano previsto quanto oltre potesse spingersi l’essere umano, così dopo le ultime vicissitudini dei Cullen sarà meglio mettere una pietra sopra alla presenza dell’umanità sulla Terra ed addio, festa finita. Per diluire il polpettone ed incentivare la macchina da soldi i produttori hanno pensato di trarre ben due film da quel mattone di libro che è l’ultimo della serie. Un tomo alto 6 cm che ha l’unico effetto di indurre al suicidio di massa e del quale – ad essere magnanima – potrei salvare solo il capitolo riguardante la trasformazione in vampira di Bellla Swan.

Alleluja! Bella Sguardo da Merluzzo riesce finalmente nel suo intento. Evito di raccontare tutta la storia per pura pietà, ma durante il parto, fra ossa che si spezzano, sangue a gogò, svariati morsi ed un bel siringone di velenoso sangue vampirico si risveglia completamente rimessa a nuovo e stramaledettamente gnocca. Altro che beauty farm, lifting, botulino! Un bel morso e via! Ti risvegli con trucco permanente, piega, tinta ai capelli, due tette da paura ed un sedere che parla. Donne, prendiamone nota!

So che verrò trascinata  al cinema e per solidarietà e coerenza andrò anche questa volta, ma ho il presentimento che mi farò delle sane risate come la volta precedente. Sì, lo giuro, ho riso sino alle lacrime durante tutto il primo tempo di Breaking Dawn I parte; senza alcun ritegno, fregandomene delle occhiate velenose delle fanciulle che mi circondavano. Non potevo fare altrimenti, non davanti ad un’ora e mezza di cerimonia nuziale stile matrimonio indiano e conseguente luna di miele dal sapore “Mi ami, ma quanto mi ami? Me lo dai o non me lo dai? Fino a commentare ad alta voce: “Certo ch e Edward è proprio sfigato, non tromba da 100 anni e quando lo fa la mette pure incinta!” Frase per la quale mi guadagnai una gomitata nelle costole dalla mia imbarazzata amica. Quasi, quasi è più divertente della parodia “Succhiami”.

Chissà cosa ci dobbiamo aspettare ora. Dalle foto che girano, manco fosse l’evento dell’anno, sicuramente niente di buono, guardare per credere:

Vampiri o cosa?

Ma per favore! Sembra una sfilata di moda o peggio, la pubblicità della Mulino Bianco!

Famiglia Mulino Bianco in chiave vampiresca

Stephanie Meyer, la creatrice di questi stupidissimi vampiri, ha annunciato che, finite le riprese, potrà dedicarsi di nuovo alla scrittura. Non so se si può conssiderare una buona notizia…

Sono quasi tentata di rivolgermi al WWF , a Greenpeace o a fare un pellegrinaggio in Transilvania affinchè i vampiri ritornino ad essere quelli che sono sempre stati: letali, pericolosi, sanguinari, sani e divertenti cattivi ragazzi.

Vampiro classico

Prima che sia troppo tardi.

Video dell'Italia dei Valori: i politici italiani sono Morti Viventi

Video dell’Italia dei Valori: i politici italiani sono Morti Viventi

Lo spread alle stelle, una situazione politica bollente ed un governo tecnico sempre meno amato, è questa la situazione politica italiana nella rovente estate 2012. E sul web spopola il video dell’Italia dei Valori con le immagini del film horror “Morti viventi” ai cui protagonisti sono state aggiunte le facciotte di Monti, Alfano, Casini e […]

Violenza sulle donne: l'ultimo regalo di Berlusconi alla Curia aquilana

Violenza sulle donne: l’ultimo regalo di Berlusconi alla Curia aquilana

L’ultimo colpo di coda del Governo Berlusconi sulla già martoriata città di L’Aquila va a favorire, come dubitarne, la Curia abruzzese. Prima delle sue dimissioni e precisamente l’8 novembre 2011, l’ex presidente del consiglio Berlusconi ha firmato un’ordinanza (la n. 3978) – atto normativo legato allo stato d’emergenza vigente ancora all’Aquila -  che prevede la […]

Bananarama

Bananarama

Alcune delle seguenti frasi, sembra incredibile, sono state pronunciate veramente da un noto barzellettiere scambiato per un primo ministro.A voi l’arduo compito di scoprire quali.”Bini Smaghi si dimetta, abbia senso dello Stato”.”Il ponte di Messina s…

Prete a porter

Prete a porter

Una buona notizia, macché Bin Laden morto, macché GiovanPaoloSecondo beato, finalmente arrivano i paramenti sacri firmati Armani, come aveva previsto il grande Fellini.Mai più senza.

Vampiri e l'evoluzione della (loro) specie

Vampiri e l’evoluzione della (loro) specie

Vampiri. Bevitori di sangue, creature delle tenebre, figli di Satana, non morti e chi più ne ha più ne metta, eppure avvolti da un fascino oscuro, proibito, un richiamo irresistibile. Il concetto di vampirismo esiste da millenni ed è presente già nelle culture mesopotamica, egizia, ebraica, greca e romana. Il folklore sul vampirismo così come […]

Urban fantasy: arrivano gli uomini-uccello

Urban fantasy: arrivano gli uomini-uccello

Come ho precedentemente scritto in un articolo, in edicola si possono trovare delle letture veramente esilaranti. Ricordate la storia di MacDonald e Darla? Da quel giorno mi si è aperto un universo sconosciuto, fonte di immenso divertimento, così – per la seconda volta nella mia vita – ho preso il coraggio a due mani ed ho acquistato […]

Berlusconi non ha cantato (ancora)

Berlusconi non ha cantato (ancora)

Quando ho letto che il premier non aveva cantato, ho spontaneamente pensato che il nostro impareggiabile líder mínimo avesse opposto virile e fiera resistenza nonostante le torture durante qualche drammatico interrogatorio in uno dei tanti processi c…

Twilight: vampiri vegetariani e pudichi

Twilight: vampiri vegetariani e pudichi

Twilight: la saga vampiresca young adult che ha raccolto migliaia di fan in tutto il mondo, un caso letterario e mediatico. L’autrice, Stephenie Meyer, era, prima di diventare famosa, una tranquilla casalinga, ma un giorno mise per iscritto quello che a suo dire fu un sogno notturno. La Signora Meyer indubbiamente alla sera mangia pesante […]